Prestiti Tempo Determinato

Cattivi Pagatori

Se non si rimborsano correttamente e in tempo le rate di un finanziamento aperto in passato si rischia di finire iscritto come cattivo pagatore nell'apposito registro. Questo porta a delle conseguenze negative sulla futura possibilità di chiedere prestiti. Ma ci sono ancora delle possibilità.

Preventivo Gratuito Senza Impegno »

Prestiti con contratto a tempo determinato per cattivi pagatori

Essere iscritto come cattivo pagatore è una delle cose più spiacevoli che possa capitare ad una persona, per tanti motivi: non si è tenuto fede all'impegno di rimborsare costantemente e correttamente un finanziamento, si ha la "fedina penale" finanziaria macchiata da questo problema e si potrebbero avere dei seri problemi, in futuro, nel caso in cui si abbia nuovamente bisogno di un prestito. Nonostante questo, ci sono ancora delle possibilità e delle alternative che permettono, anche a chi ha un contratto di lavoro a tempo determinato (come gli atipici) di fare richiesta di finanziamento con successo.

Il contratto di lavoro è il principale punto di forza

Proprio la presenza del contratto di lavoro, seppur a tempo determinato, è il principale punto di forza su cui poter contare per avere un prestito per cattivi pagatori. Gli istituti di credito sono soliti concedere facilmente prestiti a lavoratori dipendenti cattivi pagatori con il metodo della cessione del quinto (nel nostro caso parliamo più specificatamente di cessione del quinto per aticipi): ecco dunque che anche per chi ha un contratto di lavoro a tempo determinato alcune porte rimangono aperte!

Le cose fondamentali da sapere

Prima di presentare domanda di finanziamento occorre sapere alcune cose importanti in maniera particolare per quel che riguarda la durata del prestito e eventuali garanzie ulteriori.

La durata del finanziamento non può in alcun modo essere superiore a quella del contratto di lavoro. Questa è una condizione fondamentale di tutti i prestiti tempo determinato in generale. Ad esempio, se il tuo contratto di lavoro ha una durata residua di 24 mesi, anche la durata massima del prestito deve essere di 24 mesi.

La presenza di ulteriori garanzie è una cosa sempre benvoluta dalle banche, particolarmente apprezzata perché permette di concedere più facilmente il prestito. Se ci sono altre garanzie, infatti, è più probabile che il debitore riesca a far fronte al rimborso del prestito e non incappi in problematiche legate al mancato pagamento. A maggior per chi è già segnalato come cattivo pagatore (e dunque ha già avuto dei problemi) la presenza di garanzie diventa quasi fondamentale per avere successo nella richiesta di finanziamento.

Saperne di più sui cattivi pagatori

Se hai bisogno di sapere tutto, ma proprio tutto, sui cattivi pagatori (come ci si entra, che rischi ci sono, come ci si cancella dal registro, ecc), ti consigliamo di visitare prestiticattivipagatorionline.com, sito web davvero completo ed interessante, con tutto il contenuto necessario per darti le informazioni di cui necessiti.